La coltivazione indoor può essere gratificante, ma può anche presentare sfide, tra cui la gestione dell’odore. Ecco cinque consigli su come eliminare efficacemente gli odori indesiderati quando si coltiva indoor.

Chiudi ermeticamente le stanze di coltivazione

Assicurati che le stanze in cui coltivi siano sigillate in modo ermetico per evitare che l’odore si diffonda in altre parti della casa o dell’edificio. Utilizza guarnizioni per porte e finestre e sigilla qualsiasi spazio vuoto che potrebbe consentire all’odore di fuoriuscire.

Controlla e riduci la temperatura e l’umidità

La temperatura e l’umidità possono avere un impatto significativo sulla formazione degli odori durante la fase di fioritura. Tuttavia, questi fattori sono anche essenziali per il processo di fioritura stesso, poiché è importante mantenere un’umidità relativamente bassa per prevenire la formazione di muffa. Inoltre, eventuali filtri ai carboni attivi non funzionano efficacemente se l’umidità supera il 70%, un livello troppo elevato per essere gestito. Per affrontare questo problema, l’uso di un deumidificatore e di un condizionatore è spesso raccomandato come soluzione rapida.

Assicura una ventilazione appropriata

Una buona circolazione dell’aria non solo aiuta contro muffe, accumulo di calore o umidità eccessiva, ma può contribuire notevolmente a ridurre l’odore nell’ambiente indoor. Una combinazione di ventilatori e di un sistema di scarico che aspira l’aria verso l’esterno sarebbe ottimale.

Mantieni una leggera pressione negativa nella stanza

Se nella stanza di coltivazione o nella grow box viene introdotta una quantità d’aria leggermente inferiore rispetto a quella estratta attraverso il sistema di scarico, si crea una lieve pressione negativa. Questo impedisce che gli odori fuoriescano incontrollabilmente e li dirige solo all’esterno tramite il sistema di scarico.

Quando si utilizza una grow box, questo processo avviene quasi automaticamente se non è presente un sistema di ventilazione. Il sistema di scarico spinge l’aria all’esterno e l’aria fresca entra attraverso piccole aperture nella grow box. Le aperture per l’aria in ingresso devono essere più ampie rispetto a quelle per l’aria in uscita. Se viene impiegato un sistema attivo di ventilazione dell’aria in ingresso, la portata d’aria dovrebbe sempre essere inferiore rispetto al sistema di scarico.

Utilizza prodotti neutralizza-odori

Esistono numerosi prodotti commerciali progettati specificamente per neutralizzare gli odori. Questi includono deodoranti per l’aria, spray neutralizzanti e gel neutralizzanti. Sebbene possa sembrare una soluzione efficace, è importante comprendere che i gel non neutralizzano gli odori direttamente, ma li mascherano. Tuttavia, come precauzione aggiuntiva, possono certamente contribuire a ridurre gli odori indesiderati. È fondamentale posizionare il gel non vicino alle piante nella grow room, ma piuttosto dove l’aria viene espulsa. Questo garantisce che le piante non assorbano alcun odore residuo dal gel.

Filtro ai carboni attivi

I filtri ai carboni attivi sono uno degli strumenti più efficaci per la purificazione dell’aria. Questi filtri sono progettati per catturare le molecole di odore mentre l’aria passa attraverso essi, riducendo così l’odore che si diffonde nell’ambiente circostante. Assicurati di posizionare il filtro all’interno del sistema di ventilazione per massimizzarne l’efficacia. Per mantenere questo sistema efficiente nel tempo, è importante sostituire regolarmente il materiale filtrante.

L’aria di scarico deve passare attraverso un filtro ai carboni attivi prima di essere espulsa all’esterno tramite un aspiratore. È anche possibile utilizzare un gel neutralizzante alla fine del tubo di ventilazione o direttamente nel tubo stesso.